Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 2 ottobre 2012

Cassetta wc esterna Kariba

Il principio di funzionamento delle cassette per wc, esterne o incassate, in linea di massima è sempre lo stesso.
Da una marca all'altra cambiano i componenti che fanno funzionare dal galleggiante al sistema di chiusura dell'acqua ecc..
Inserisco alcuni link che vi portano a siti dove sono elencati diversi tipi di cassette per wc.

Faismilani

Kariba

un sito per pezzi di ricambio di varie marche.

La perdita di acqua che prima o poi si manifesta è dovuta non solo all'usura e all'invecchiamento delle parti in gomma, ma anche alla presenza di corpi estranei che impediscono la chiusura dell'acqua tramite il galleggiante che spinge, con una leva, un gommino contro il foro d'ingresso.
Quando si eseguono lavori di riparazione sui tubi dell'acqua, di casa o del condominio, o semplicemente quando viene a mancare l'acqua dall'acquedotto, si forma dell'aria nei tubi con sacche di depressione. All'apertura dei rubinetti queste depressioni smuovono il deposito ferroso e calcare presente nei tubi vecchi e di ferro, che va poi a fermarsi nei punti critici. Depositi che difficilmente si formano nei tubi in plastica.


Per aprire, il coperchio, fare leva schiacciando la parete della cassetta verso l'interno su entrambi i lati.
E' evidenziato il punto di incastro












 



  1.  gomma ad anello, sostituibile, chiude ermeticamente e non lascia scendere l'acqua. Sostituire quando ci sono delle perdite
  2. contrappeso sul braccio per far scendere meno acqua (risparmio). Spostando il peso si aumenta o diminuisce il quantitativo
  3. galleggiante. Si muove all'interno di un cassettino
  4. ghiera che sostiene tutto la parte del galleggiante e del rubinetto. All'interno vi è il gommino che chiude od apre l'acqua
  5. leveraggio del galleggiante. Quando sale spinge il gommino e chiude l'acqua
  6. leva per il tasto economia
  7. leva per il tasto a volume normale
  8. tubo o asta che alzandosi apre e permette la fuoriuscita dell'acqua. La tenuta è garantita dall'anello di gomma 1 (nera). Il foro centrale dell'asta o tubo, permette all'acqua di tracimare, un troppopieno, se il rubinetto non si chiude e continua ad entrare acqua, passa nel foro centrale e scende dentro il water
  9. strato di polistirolo che serve da silenziatore e da anti condensa (non lascia bagnare la parete esterna)
  10. vite di regolazione,serve per alzare o abbassare il galleggiante,ottenendo così un aumento o diminuzione del livello dell'acqua all'interno della vaschetta:in tal modo si può risparmiare sul consumo dell'acqua.


 si svita la ghiera (4), si estrae tutto il corpo galleggiante sfilando il pezzo


 si toglie il canottino con l'O-Ring per guarnizione sfilandolo dal corpo galleggiante. A volte rimane infilato nella parte della ghiera. Funge da rubinetto


in questo caso, c'era del deposito, materiale che si è staccato dal tubo dell'acqua in seguito a dei lavori sull'impianto. Il granellino di ruggine non permetteva la chiusura del gommino e l'acqua tracimava dal foro del troppo pieno, formando quel rigolo d'acqua e poi deposito di calcare, fastidioso, all'interno del vaso.


qui si vede il gommino che chiude o apre per il riempimento della vaschetta, tramite il leveraggio collegato al galleggiante. Con il corpo estraneo, di cui sopra, non chiudeva bene. Nel caso il gommino fosse consumato, deformato o "cotto", si può sostituire.


un breve video







2 commenti:

  1. Ti ringrazio per l'ottimo materiale e istruzioni.
    Circa la vite di regolazione,serve per alzare o abbassare il galleggiante,ottenendo così un aumento o diminuzione del livello dell'acqua all'interno della vaschetta:in tal modo si puo risparmiare sul consumo dell'acqua.
    Grazie ancora e ciao.

    RispondiElimina